LifeStyle versus RealLife

Uno shooting in città… siamo tutti un po con la testa per aria.. si cazzeggia tra uno scatto e un’altro e una signora bianca dalla testa ai piedi seduta alla fermata dell’autobus inizia a chiacchierare con noi. WOW! Stavamo proprio cercando una signora così per uno scatto.. chevelodicoafare?!! a volte la vita ti viene incontro. Lei è gentilissima, bella. Rimaniamo sole e mentre le spiego quello che stiamo facendo non riesco a smettere di fotografarla… è bella! Mi racconta in 2 parole la sua storia, mi colpisce nel profondo tanto che per qualche attimo mi toglie il fiato e mi si rigirano le budella.. ho nausea, paura, sento compassione per il suo dolore.. lo sento mio.. poi è lei a consolarmi, a dirmi quanto la vita sia nelle nostre mani e che dobbiamo vivere al massimo… anzi superarlo! Lo scatto è fatto. Lei torna a prendere il suo bus con il mazzo di fiori in mano… I made my day! ringrazio la Fotografia perchè partendo dal LifeStyle ho ricevuto una bella lezione di RealLife.. grazie signora bianca.. supererò il mio massimo!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il settembre 30, 2015 alle 1:35 pm. È archiviata in Bianca Pasquini, daily life, Life & Blog, photography, Reportage con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

2 pensieri su “LifeStyle versus RealLife

  1. Spesso per capire cosa vuole dire vivere la vita bisogna chiedere agli altri quali sono le loro esperienze .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: